L’autunno, oltre ad essere la stagione in cui godere dei bellissimi colori che ci regalano le piante prima del riposo vegetativo autunnale, è anche la stagione in cui preparare il giardino e il balcone alla primavera successiva. In parte lo si fa con purtroppo noiosi lavori di riordino e pulitura delle piante (che io trovo noiosi un pò come il cambio di stagione e che vi ho brevemente raccontato qui), ma anche con il posizionamento di piante che ci daranno i loro fiori con i primi tiepidi raggi del sole della primavera.

Una di queste sono sicuramente i bulbi a fioritura primaverile, che vanno piantate al massimo entro il mese di novembre per evitare gelate del terreno.

Bulbi di muscari in fiore ad aprile
Ovviamente la prima domanda da farci è come è esposto il nostro giardino o il nostro balcone, in modo da selezionare bene quale tipologia acquistare. Da noi ad esempio, dove il sole in inverno arriva per poche ore al giorno, ho scelto dei bulbi che apprezzassero anche la mezz’ombra.
I bulbi di Narcisi che ho piantato da poco

I bulbi vanno interrati di una profondità sufficiente sia perchè siano riparati il più possibile dal freddo invernale, sia perchè il fusto sia sufficientemente radicato nella terra da bene reggere il peso del fiore, evitando di piegarsi al momento della gioritura. Se parliamo del giardino, per regolarci sulla profondità possiamo calcolare di scavare una buca profonda tre volte il diametro del bulbo, mentre in vaso questa regola può anche essere dimezzata. Naturalmente scegliamo il vaso della profondità giusta per la dimensione dei bulbi che pianteremo.

 

Per quanto riguarda la distanza tra un bulbo e l’altro, il criterio da usare per decidere come piantarli è  l’effetto che vogliamo ottenere. Se vogliamo ottenere bordure o forme più lineari e geometriche, allora la distanza da tenere tra uno e l’altro sarà di circa 20-25cm, se invece preferiamo creare gruppi più compatti allora la distanza può ridursi a 5 cm. Ovviamente in vaso possiamo posizionarli tutti vicini perchè sicuramente l’effetto estetico che vorremo sarà quello di una macchia di colore più naturale possibile….quindi non piantiamo 3 bulbi per cassettina solo perchè sulla confezione si parla di 20 cm di distanza!! 🙂 Io l’ho fatto un sacco di volte, e poi l’effetto in primavera era tristissimo!
Bulbi di Crocus in fiore a marzo

Per quanto riguarda l’irrigazione, durante la stagione di riposo invernale conviene lasciare seccare il terreno e dare acqua con molta moderazione, per evitare di far marcire il bulbo: attenzione quindi a non lasciare il vaso alla pioggia. Andranno poi innaffiati al momento della fioritura, anche se sempre senza esagerare.

Per la conservazione, i bulbi possono essere lasciati in terra a fine fioritura anche per un paio di anni di seguito. Io credo che quest’anno li toglierò perchè li ho piantati nello spazio dove di solito metto l’orto d’estate e di conseguenza mi servirà spazio libero. A fine fioritura, una volta che le foglie siano ingiallite e seccate (non prima perchè finchè le foglie saranno verdi vorrà dire che stanno raccogliendo sostanze nutritive utili per il bulbo), toglierò quindi i bulbi dalla terra e li conserverò al fresco e al buio, con un pò di torba e sabbia, fino alla stagione successiva.
Ultimo, ricordiamoci che i bulbi non sono solo a fioritura primaverile ma anche estiva: ovviamente, a differenza di quelli di cui abbiamo parlato finora, andranno interrati poi a primavera.
Ecco i bulbi che abbiamo interrato quest’anno: oltre ai Crocus nell’immagine qui sopra e ai Muscari che avevo già la scorsa stagione, ho messo a dimora Tulipani “Anne Linde”, solo questa varietà di colore rosa chiaro e a fiore doppio perchè proprio per il suo colore e per i suoi fiori molto delicati, apprezza volentieri la mezz’ombra. Stesso discorso vale per i Narcisi, in varietà “Geranium” e “Rose of May” e i Bucaneve (Galanthus Nivalis),  che saranno i primi a spuntare.
Tulipano “Anne Linde”
Narciso “Rose of May”

Se volete piantare qualche bulbo a fioritura primaverile, ecco a voi alcune tipologie possibili anche da pieno sole: Tulipani in tutte le varietà e colori, GiacintiAnemoniIrisAmaryllisCalleLiliumRanuncoli.